Category Archives: Pubblicazioni

  • 0

Mangiaa Nustraan

mangiaa nustraanMangiaa Nustraan è un ricettario di ricette cremonesi curato dal gastronomo ed architetto Mino Galetti, pubblicato giorno per giorno, come inserto, dal quotidiano cittadino “La Provincia” nel lontano 1995. Galetti ha diretto una squadra di operatori ed appassionati del settore: P. Fenocchio (chef), Dr F. Puerari (dietologo), F. Malinverno (enotecnico), O. Pegorini (fotografo).

La redazione e la direzione della Provincia hanno dato il meglio per fornire un prodotto editoriale di qualità (Schede plasticate e raccoglitore ad anelli a prova di cucina).

“Leggi tutto”


  • -

Pubblicazioni

Mangiàa nustràan

mangiaa_nustraanPiatti di tutti i giorni e dei giorni di festa a Cremona, Crema, Soresina, Casalmaggiore e dintorni

Credits:
Elaborazione testi: Mino Galetti
Abbinamento vini: Franco Malinverno
Schede dietologiche: Francesco Puerari
Preparazione piatti: Paolo Fenocchio
Fotografie: Oscar Pegorini
Testi dialettali: Michelangelo Gazzoni
Progetto grafico: Dario Rinaldo

Con la collaborazione di:
Accademia della cucina – Crema
Amici della cucina cremonese
Associazione Italiana Cuochi
Associazione Italiana Sommeliers
Club del Fornello

Editore La Provincia, Quotidiano di Cremona

http://www.dietapuerari.it/index.php?module=Pagine&func=display&pageid=41

 


 

Tris di Zucca, virtù, tradizione ed arte

Tris di zuccaFrancesco Puerari
Carla Bertinelli Spotti,
Giulio Girondi

pagg. 60 – euro 10,00
cm 21×21 – illustrato a colori
978-88-7495-475-9

Il titolo potrebbe sembrare enigmatico: perché proprio un tris di zucca? Perché il libro prende in esame tre diversi aspetti di questo elemento naturale tanto diffuso nei territori della Bassa Padana.

Francesco Puerari scrive una lezione di scienze alimentari, analizzando e descrivendo con precisione le importanti qualità nutritive dell’ortaggio, attraverso l’uso di tabelle alimentari che ne evidenziano la benefica funzione antiossidante. Impariamo quindi che l’utilizzo della zucca in cucina e sulla nostra tavola è altamente consigliato.

Carla Bertinelli Spotti ci racconta invece la storia della zucca e il suo ingresso nella tradizione popolare: non fu subito la cucurbita che consumiamo oggi – importata dalle Americhe – ma inizialmente la lagenaria, una forma rampicante più minuta, conosciuta e utilizzata fin dall’antichità più remota per creare recipienti e borracce, diventando accessorio indispensabile e simbolico nella rappresentazione del pellegrino viandante. Il racconto a base di zucca continua con l’utilizzo nelle cucine medievali e rinascimentali, la ricorrenza celtica che si trasforma nella cristiana commemorazione dei Defunti, la tradizione culinaria mantovana e ferrarese dei tortelli e quella cremonese della mostarda.

L’ultimo capitolo è un excursus storico artistico nell’incisione italiana del Cinquecento, attraverso quelle opere in cui – alla luce della recente scoperta dell’America e della diffusione in Europa delle cucurbitacee – la mano degli incisori comincia a comprendere le zucche nell’iconografia naturale.

http://www.sometti.it/sito/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=278&category_id=35&option=com_virtuemart&Itemid=53

 


 

Matilde sulla zucca

Matilde sulla zuccaCodeluppi – F. Puerari
G.C. Cuccolini – R. Signorini

pp. 60 – euro 10,00
cm 21×21 – illustrato a colori
978-88-7495-558-9

La nuova pubblicazione patrocinata dalla Confraternita della Zucca “Teofilo Folengo” di Reggiolo celebra la Gran Contessa: il 2015 segna infatti i 900 anni dalla scomparsa di Matilde di Canossa, che morì proprio nel territorio di Reggiolo, a Bondeno di Roncore.I quattro testi illustrati ci parlano ancora di zucca, declinandola in racconti accattivanti.

Il testo di Pietro Codeluppi ci spiega le tecniche tradizionali e moderne per la coltivazione della zucca, l’evoluzione delle sue varietà e l’utilizzo in cucina.Francesco Puerari affronta da nutrizionista un argomento “piccante”, l’eros a tavola, suggerendoci gli alimenti ideali per una cena romantica preparatoria all’alcova.

Giulio Cesare Cuccolini, uno dei massimi esperti italiani di storia del fumetto, ci mostra come la zucca sia da sempre un elemento di grande valenza simbolica per il mondo dei comics americani, da Charlie Brown al Green Goblin, inevitabilmente influenzati dalla popolare ricorrenza di Halloween. Chiude la pubblicazione Rodolfo Signorini, curatore dell’opera, con un prezioso compendio di citazioni letterarie e popolari della zucca e altri prodotti dell’orto, dai vangeli apocrifi ai grandi poemi dannunziani.

http://www.sometti.it/sito/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=336&category_id=35&option=com_virtuemart&Itemid=53

 


 

The Basics of Iridology-1-Iris Patterns

(English Edition) [Formato Kindle]

Iris patternsIridology analyzes the colored part of the eyes (iris). It is an alternative medicine technique that can be used as an aid in the current medical practice. This work is focused on Iridology’s fundamental notions: the 13 reference conformations and their relationship with the pupil. This manual, written in an accessible language, isn’t directed only to health operators but also to all the people who love wellbeing and are interested in non-invasive techniques. The work includes numerous illustrations, 25 explicative tables and 142 commented iris images.

Dettagli prodotto:

Formato: Formato Kindle

Dimensioni file: 4787 KB

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l. 1 edizione (1 ottobre 2014)

Lingua: Inglese

http://www.amazon.it/The-Basics-Iridology-Patterns-English-ebook/dp/B00O43AN7Y

 

 


 

The Basics of Iridology 2 – Maps

(English Edition) [Formato Kindle]

Maps“The Basics of Iridology – 2 – Maps” is the second of three textbooks on Iridology, a discipline focused on the analysis of information given by the colored part of the eye called iris. The e-book provides a translation and re-elaboration of the maps created by the founders of modern iridology (Ignaz von Peczely and Emil Schlegel) as well as iris mappings related to each single organ based upon the most recent knowledge. All illustrations are original and include anatomical representations, iridological charts and iris images.

Dettagli prodotto:

Formato: Formato Kindle

Dimensioni file: 12888 KB

Lunghezza stampa: 298

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l. , 1 edizione (18 giugno 2015)

Lingua: Inglese

ASIN: B0100Q53GO

http://www.amazon.it/Basics-Iridology-Maps-English-ebook/dp/B0100Q53GO/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1447436459&sr=1-1&keywords=the+basics+of+iridology+2+maps

 


 

The Basics of Iridology-3-Markings

(English Edition) [Formato Kindle]

MarkingsThis hand book is a reasoned atlas of iris, pupil and sclera images. The first part of the book provides a classification and description of morphological patterns (markings). In the second section, markings are associated to an iris chart where each organ is related to a sector of the iris. Finally, the book provides examples from clinical practice. The examples have been chosen with the aim of suggesting a method for iris analysis in accordance with the principles of official medicine.

Atlante ragionato di Iridologia dedicato ad immagini di pupilla, sclera, iride. La prima parte del libro fornisce una classificazione e descrizione dei segni caratteristici denominati markings. Nella parte centrale, i segni vengono abbinati alla mappa iridologica che assegna la proiezione degli organi ad ogni settore dell’iride. La parte conclusiva dello scritto, raccoglie una serie d’esempi derivati dalla pratica clinica. La scelta degli esempi è stata fatta con l’intento di proporre un metodo rispettoso dei principi della medicina ufficiale.

Dettagli prodotto

Formato: Formato Kindle

Dimensioni file: 11417 KB

Lunghezza stampa: 290

Editore: Francesco Puerari (30 settembre 2016)

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Lingua: Inglese
ASIN: B01LXEDQH7

https://www.amazon.it/Basics-Iridology-Markings-English-ebook/dp/B01LXEDQH7/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1475836603&sr=1-1


  • -

Info

Dr Francesco Puerari

Dr Francesco Puerari

Sono Dietologo e Neurologo. Ho conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pavia. Ho continuato gli studi universitari per altri 14 anni conseguendo quattro specializzazioni: Anestesia e Terapie Intensive (3 anni); Tossicologia Medica (3 anni); Scienze dell’Alimentazione (4 anni); Neurologia (4 anni).

Gli studi universitari sono andati di pari passo con il lavoro ospedaliero, iniziato nel 1973 presso il Servizio di Anestesia e Terapie Intensive dell’Ospedale Maggiore di Cremona e proseguito fino al 2007, anno in cui ho interrotto l’attività in ospedale per dedicarmi esclusivamente alla libera professione in qualità di Dietologo (Specialista in Scienze dell’Alimentazione) e Neurologo.

Ho iniziato la libera professione all’interno dell’Ospedale Maggiore di Cremona nel 1982 ed ho aperto lo studio specialistico in cui lavoro attualmente nel 1993. Ho scritto numerose pubblicazioni, dispense, articoli, ma quella a cui sono più affezionato è la raccolta di ricette tradizionali del territorio cremonese scritta insieme all’amico e gastronomo M. Galetti intitolata Mangiaa Nustraan (la si può consultare nella sezione gastronomia del sito che curo insieme alla signora T. Marosi: www.dietapuerari.it).


Dopo i primi tre anni di lavoro ospedaliero avrei dovuto fare un anno di Servizio Militare Obbligatorio. Ho preferito sostituirlo con due anni di Cooperazione Civile presso un Ospedale Missionario Africano (Hopital Saint Jean de Dieu, Afagnan, Togo, Africa). In questo ospedale di 200 posti letto avevo il ruolo ufficiale di Anestesista Rianimatore, ma poiché le necessità erano nei confronti di tutte le branche della medicina, sono stato introdotto rapidamente nel mondo della Medicina Tropicale che ho affrontato con coscienza.

Alla fine dei due anni africani avevo fatto il pediatra, l’ostetrico, il chirurgo, l’infettivologo, il rianimatore, l’anestesista. Come chirurgo ostetrico in particolare: 130 tagli cesarei, 30 secondamenti manuali, riparazioni da lesioni da parto, episiotomie, raschiamenti, biopsie. Come chirurgo: 150 plastiche per ernia inguinale e 250 interventi di chirurgia minore.


L’attività ospedaliera come Anestesista, praticata per 34 anni (più di 20.000 anestesie in carriera), mi ha messo a confronto giornalmente con i potenziali effetti collaterali negativi dei farmaci, per questo motivo mi sono progressivamente avvicinato ai metodi non invasivi della Medicina Complementare che adotto rispettando i canoni della Medicina Ufficiale.

Ho conseguito tre diplomi in Medicina Complementare (Omeopatia, Iridologia, Medicina di Biorisonanza). Poiché ogni diploma ha richiesto una frequenza quadriennale di circa 120-150 ore all’anno, i tre diplomi hanno comportato complessivamente più di 1200 ore di didattica. Curo insieme all’amico P. Folzini un sito in lingua inglese dedicato alla medicina complementare (www.irispatterns.com).


Come Neurologo tendo ad utilizzare prevalentemente le risorse della Medicina Complementare al fine di moderare l’uso, peraltro indispensabile, della farmacologia chimica corrente. Le due Specializzazioni attualmente praticate (Neurologia e Scienze dell’Alimentazione), mi hanno portato spesso ad affrontare pazienti affetti da disturbi del comportamento alimentare, in particolare Anoressia Nervosa.


Ho una certa dimestichezza nell’insegnamento e nella pubblicistica. Infatti, in qualità di medico ospedaliero e (negli ultimi anni) di Responsabile del Servizio di Anestesia e Gruppo Operatorio dell’Ospedale Maggiore di Cremona, ho pubblicato numerosi report nelle riviste di settore e sono intervenuto come relatore o moderatore in numerosi convegni. Inoltre, come dietologo ho insegnato per più di un decennio nelle scuole infermieristiche e nei corsi di laurea infermieristica.

Per almeno un quinquennio ho insegnato nei corsi di avviamento professionale della Regione Lombardia, corsi dedicati agli operatori della ristorazione. Ho supportato questa attività didattica con diverse dispense per i corsi svolti. Quella per la laurea infermieristica è accessibile a questo indirizzo web: http://www.dietapuerari.it/index.php?module=Documenti&func=document&docid=30.

Tra tutte le pubblicazioni fatte, tuttavia, quella a cui sono più legato affettivamente è un lavoro svolto insieme al gastronomo M. Galetti, dedicato alle ricette tradizionali del territorio cremonese. La raccolta, intitolata Mangiaa Nustraan, è costituita da schede plastificate di ricette delle quattro stagioni (possono essere consultate nella sezione Gastronomia del sito www.dietapuerari.it).


Mantengo contatti con l’Università per l’aggiornamento professionale e gli accreditamenti alla professione.


TITOLI DI STUDIO 

 

LAUREA E SPECIALIZZAZIONI

Laurea in Medicina e Chirurgia (Università di Pavia, 1972)

Specializzazione in Anestesia e Terapie Intensive (Università di Pavia, 1975)

Specializzazione in Tossicologia Medica (Università di Pavia, 1978)

Specializzazione in Scienze dell’Alimentazione (Università di Pavia, 1982)

Specializzazione in Neurologia (Università di Pavia, 1986)

ABILITAZIONI

Abilitazione ad Aiuto Ospedaliero (1978)

Abilitazione a Primario Ospedaliero (1985)

 

MEDICINA COMPLEMENTARE

Iridologia (Diploma corso quadriennale dell’Associazione Iridologica Italiana “ASSIRI”, 2010)

Omeopatia (Diploma corso quadriennale dell’Associazione Omeopatica Bresciana, AOB, 2000)

Biorisonanza (Diploma corso quadriennale “AMIDEAV”, elettro-agopuntura secondo Voll, 1997)


TITOLI DI CARRIERA

 

1973-1977    Assunzione presso l’Ospedale Maggiore di Cremona in qualità di Assistente nel Servizio di Anestesia e Rianimazione

1977-1980    Cooperazione Civile in sostituzione del Servizio Militare presso l’Ospedale Saint Jean de Dieu in Togo (Africa)

1980-1996    Aiuto Ospedaliero presso il Servizio di Anestesia e Rianimazione di Cremona dell’Ospedale Maggiore di Cremona

1982-1993    Attività libero professionale all’interno dell’Ospedale come Dietologo (intramoenia)

1996-1999    Responsabile dell’Unità di Anestesia Locoregionale presso l’ospedale Maggiore di Cremona

1999-2007    Responsabile del Servizio di Anestesia e del Gruppo Operatorio dell’Ospedale Maggiore di Cremona

1993 – a tutt’oggi     Libera professione, Studio Specialistico di via del Sale 24, Cremona


SITI WEB

 

www.dietapuerari.it

www.irispatterns.com


Approfondimento: perchè dietologicremona.com?

Il sito www.dietologicremona.com fa parte di un gruppo di tre siti che si integrano a vicenda, curati dal Dr. Puerari con l’aiuto della Dr.ssa Marosi e del Dr. Folzini.

Il primo dei tre è dedicato alla nutrizione, si chiama dietapuerari (www.dietapuerari.it), è diviso in due grandi settori, nutrizione e gastronomia. È arricchito da tabelle, dizionario e motore di ricerca interno. Il settore nutrizione raccoglie organicamente numerosi scritti legati all’attività didattica e pubblicistica del Dr. Puerari (dispense, articoli, abstracts di conferenze). Il settore gastronomia è dedicato al territorio cremonese e mantovano, contiene alcuni ricettari regionali, una ricerca storica dedicata alla Grande Guerra, un escursus sui cibi afrodisiaci, una divagazione sul poema in latino maccheronico il Baldus, consigli pratici di cottura, interventi di storici, letterati e gastronomi regionali.

Il secondo sito è dedicato alla Medicina Complementare. In particolare alla Iridologia. Si chiama Iris Patterns (www.irispatterns.com). È scritto in inglese. Si basa sul presupposto che l’iride identifica l’individuo. Le informazioni raccolte dall’esame dell’iride sono state, infatti, codificate e rese utilizzabili per il riconoscimento delle persone. Si tratta di un metodo utilizzato da Enti Internazionali, Stati, Security, Intelligence per motivi di sicurezza, esso è affidabile quanto l’uso delle impronte digitali.

Nell’ambito della Medicina Complementare, la Scuola Tedesca, ha codificato una classificazione dei segni che identificano l’iride, molto simile a quella utilizzata per le tecniche di riconoscimento dell’individuo allo scopo della sicurezza. L’Iridologia non fornisce diagnosi di malattia, ma è affidabile nel determinare la costituzione delle persone e con essa le predisposizioni ed i punti deboli dell’individuo. Inoltre le risposte alla luce della pupilla e dell’iride forniscono informazioni sull’equilibrio neurovegetativo della persona.

I dettami della Scuola Iridologica Tedesca trovano uno sviluppo sinergico nella Associazione Italiana di Iridologia (ASSIRI). Nel sito si cerca di raccogliere le informazioni ed i contatti più aggiornati riguardanti l’Iridologia e le altre branche della Medicina Complementare (Omeopatia, Fitoterapia, Lito-Oligoterapia).

Questo sito (www.dietologicremona.com) completa il trittico, è dedicato all’attività che il Dr. F. Puerari svolge attualmente: Dietologo (Specialista in Scienze dell’Alimentazione) e Neurologo. Fornisce informazioni rapide che possono essere completate con i lincks che rimandano agli articoli completi contenuti negli altri due siti. Viene aggiornato settimanalmente, contiene quindi anche attualità ed argomenti del giorno. Rappresenta la sintesi e lo sviluppo degli altri due siti con un particolare riguardo alla fruizione tramite smartphone.