Dieta vegetariana

  • 0

Dieta vegetariana


dieta-vegetariana-cremonaDieta vegetariana – 
L’assenza di qualsiasi carne è la caratteristica comune alle diete vegetariane. Le principali diete vegetariane sono: latto-ovo-vegetarianismo; latto-vegetarianismo; veganismo; crudismo; fruttalismo.

Latto-ovo-vegetarianismo. Esclusi carne, pesce, molluschi e crostacei. Ammessi gli alimenti di origine vegetale, le alghe, i funghi ed i prodotti animali indiretti (uova, latte, yogurt, panna, ricotta, burro, formaggi, miele, pappa reale, propoli, polline).

Latto-vegetarianismo. Esclusione di carne, pesce, uova. Ammesso il latte e i suoi derivati.

Veganismo. Esclusione di tutte le carni e di tutti i prodotti di origine animale (latte e derivati, miele e prodotti delle api). Ammessi cereali, legumi, verdura, frutta e semi.

Crudismo vegano. Caratterizzato da limitazioni nel trattamento termico. Cibi vegetali non sottoposti a cotture superiori ai 46 °C (consentita l’essiccazione). Cibi ammessi: frutta, verdura, frutta secca oleosa, semi, cereali, legumi germogliati. Esiste anche il crudismo non vegano che ammette latticini non pastorizzati, carne e pesce crudi.

Fruttalismo. Esclusione delle parti vitali delle piante (semi, tuberi, radici, fusto, foglie, fiori). Ammessi esclusivamente i frutti e gli ortaggi a frutto (mele, pere, agrumi, … pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, zucca, cucurbitacee …).

Notizie utili. Le diete vegetariane difendono da numerose malattie degenerative (arteriosclerosi, diabete, gotta, cancro ), contengono però in abbondanza numerose sostanze (ossalati, fitati,  fosfati) che ostacolano, con un processo chimico chiamato chelazione, l’assorbimento dei minerali e degli oligoelementi (calcio, ferro, magnesio, zinco, rame, selenio, …), sono inoltre ricche di fibre che, in caso di eccessi, costituiscono un ostacolo all’assorbimento dei medicinali e dei nutrimenti in genere. Per non incorrere in carenze è necessario adottare alcune precauzioni.

 

Ferro. L’assorbimento del ferro viene favorito dalla vitamina C (contenuta dagli agrumi, cavoli, verze, broccoli, frutta e verdura in genere), e dall’aminoacido cisteina (contenuto dalle uova, dal pesce e dalle carni).

 

Calcio. In assenza della fonte principale di calcio rappresentata dal latte e dai suoi derivati, è necessario ricorrere ad altre fonti di calcio: latte di mandorle, latte di soia, legumi, frutta secca, acque con il giusto equilibrio di minerali ed acidità.

 

Vitamina B12 (cianocobalamina). Il mondo vegetale non apporta sufficienti quantità di vitamina B12. Le uova ed i formaggi stagionati sono una fonte discreta. In caso di dieta vegana o di fruttalismo devono essere controllati i livelli sanguigni di vitamina B12 al fine di prevenire le patologie da carenza.

 

Eccessi. I gonfiori intestinali o la diarrea, accompagnati a volte da nausea sono segnali di eccesso di fibre nella dieta. L’eccesso può evolvere anche in disturbi del colon (colon irritabile, colite vegetariana) e dello stomaco (gastrite).

 

Considerazioni riassuntive. La dieta vegetariana difende da cancro, arteriosclerosi ed altre malattie degenerative. La sua pratica richiede il rispetto di alcune precauzioni volte a prevenire il rischio di carenze (minerali, vitamina B12) e di reazioni all’eccesso di fibre (colite vegetariana).

 

Dieta vegetariana Cremona – Ristoranti vegetariani Cremona – Bio Cremona – Vegano Cremona – Vegetariano Cremona

http://www.iomangioveg.it/lombardia/cremona.html

http://www.cremonaatavola.it/ristoranti/vegetariani.php

https://www.google.it/?gws_rd=ssl#q=ristoranti%20bio%20cremona&tbs=lf:1,lf_ui:9,lf_pqs:EAE&rflfq=1&rlha=0&rllag=45153077,10014580,2666&tbm=lcl&rldimm=13957034901075785239

http://www.paginebio.com/ristoranti-bio/lombardia/cremona.aspx

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn
Dieta vegetariana ultima modifica: 2016-12-18T19:20:20+00:00 da Puerari